Frutta, i benefici che possiamo portare in tavola tutti i giorni

Frutta Benefici

Mangiare più frutta è un ottimo modo per migliorare la salute generale e ridurre il rischio di malattie. Oltre ad essere un’ottima fonte di vitamine e minerali, i frutti sono ricchi di fibre e antiossidanti sani, compresi i flavonoidi.

In questo articolo, ecco alcuni tipo di frutta e i loro benefici sul nostro corpo.

Acerola

Contiene anche vitamina A, vitamina C, tiamina, riboflavina e niacina.
Questo frutto è ampiamente utilizzato per il trattamento o la prevenzione dello scorbuto.
L’Acerola aiuta anche nella prevenzione di coaguli di sangue, cancro, malattie cardiache ed è consigliato per curare raffreddori, carie, infezioni gengivali, depressione e disturbi del collagene.
Gli atleti usano anche l’acerola per migliorare la loro resistenza fisica.

Ananas

L’ananas contiene un composto attivo chiamato bromelina. Questo è un enzima noto le loro proprietà antinfiammatorie e per essere in grado di digerire più facilmente le proteine.
Avrebbe anche dei vantaggi per combattere l’osteoartrosi.
L’ananas riduce anche il tempo di guarigione dopo l’intervento chirurgico ed è usato per trattare infiammazioni e lesioni sportive.
Una sola tazza fornisce il 131% della razione giornaliera di vitamina C e il 76% di quella di manganese (che il corpo utilizza per costruire ossa e tessuti).

Avocado

Un avocado non solo contiene grandi quantità di vitamina E, potassio e ferro, ma è anche ricco di grassi monoinsaturi, ossia il tipo che aiuta a ridurre il colesterolo.
Il potassio contenuto aiuta a gestire la pressione sanguigna e combatte la stanchezza.
L’avocado è anche ricco di acidi grassi omega-3, che aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache.
Contiene anche vitamina B6, C e D, utili al sistema immunitario.
L’avocado contiene molte calorie (circa 400) ma come parte di una dieta salutare, è un must.
A differenza degli altri frutti che sono generalmente ricchi di carboidrati, l’avocado ne ha pochi.

Cocomero

È particolarmente ricca di viamine A e C, oltre a contenere importanti antiossidanti, come licopene, carotenoidi e cucurbitacina E.
Il primo vantaggio dell’anguria è l’idratazione, perché contiene il 92% di acqua.
L’anguria aiuta nell’abbassamento della pressione sanguigna e a ridurre il dolore muscolare.
Tuttavia, i maggiori benefici per la salute dell’anguria sono dovuti agli alti livelli di citrullina, contenuti nella parte bianca della scorza.
La citrullina si converte nell’amminoacido arginina nel corpo umano e aiuta i tuoi organi interni (come i polmoni e il sistema riproduttivo) a funzionare in modo ottimale.
Il Licopene è utile nella prevenzione di alcuni forme di tumore, soprattutto quello alla prostata.

Limone

Il ricercatore britannico James Lind stava cercando di trovare una cura per lo scorbuto; una malattia causata dalla carenza di vitamina C.
I limoni hanno funzionato così bene che entro una settimana i pazienti trattati erano sani.
Un solo limone ti fornisce il 139% della tua vitamina C giornaliera.
Non è tutto, il limone è molto utile per le persone con problemi di calcoli renali.
Aiuterà anche il tuo corpo ad abbassare il colesterolo alto e la pressione sanguigna.

Mela

Le mele possono essere utili per dimagrire perché contengono un’alta percentuale di acqua e sono anche ricche di fibre.
Contengono un alto numero di fibre, vitamina C, vitamina K, vitamine del gruppo B, potassio ed inoltre contengono polifenoli sia nelle bucce che nella polpa.
Si tratta di un tipo di antiossidante che riduce il rischio di ictus e malattie cardiache.
Ci sono cinque volte più polifenoli nella buccia della mela che nel resto della frutta, quindi evita di sbucciarla! Preferisci anche le mele rosse alle mele verdi, perché i polifenoli sono più concentrati lì.
Molto importante è anche il contenuto di pectina, un prebiotico che nutre i batteri buoni presenti nell’intestino.

Mirtillo

I mirtilli contengono più antiossidanti della maggior parte degli altri tipi di frutta o verdura oltre che molte fibre, vitamine C e K e manganese.
Gli antiossidanti possono ridurre gli effetti dell’invecchiamento cellulare neutralizzando i danni al DNA.
Gli studi hanno scoperto che i mirtilli possono migliorare la memoria, avere effetti antidiabetici e ridurre i danni muscolari dopo un allenamento rigoroso.
Possono anche aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario.

Pompelmo

Solo la metà di un pompelmo contiene il 64% della vitamina C giornaliera raccomandata, insieme a piccole quantità di proteine, vitamina A, manganese, tiamina, acido folico e magnesio.
Il pompelmo contiene anche licopene, che è un antiossidante che ha dimostrato di ridurre il rischio di cancro.
Inoltre è ricco di flavoneni, che hanno proprietà antinfiammatorie ed è noto per le sue capacità di aiutare a perdere peso e a ridurre l’insulino resistenza.
Controindicazioni
Il frutto può interferire con i più famosi farmaci che combattono la disfunzione erettile. Quindi se li assumete non mangiate pompelmo.
Anche gli ansiolitici possono interferire con il frutto.

Ora, visti i benefici della frutta vediamo anche qualche frutto del quale è meglio non abusarne:

Arancia

Cosa potrebbe mai vietare il consumo di arance?
Secondo i ricercatori dell’University of Rochester Medical Center, le arance sono così acide da portare seri danni ai denti. Le arance e il succo d’arancia sono stati collegati non solo alla riduzione della durezza dello smalto dei denti, ma all’erosione dello smalto stesso.
I danni che hanno osservato a causa delle arance erano simili a quelli provocati dalle bevande gassate zuccherate.
I dentisti inseriscono le arance tra gli alimenti peggiori per i denti e consigliano, se è necessario bere succo di arancia, di utilizzare una cannuccia per mantenere i denti al sicuro.

Banana

Per quanto forniscano molti benefici per la salute, le banane contengono soprattutto carboidrati (da dove deriva il 93% delle loro calorie) e il 16% di zuccheri.

Ciliegie

A causa delle loro piccole dimensioni, è facile mangiare le ciliegie in quantità industriali. Ma come mango e uva, le ciliegie contengono un contenuto di zuccheri più alto rispetto a molti altri frutti.
Una tazza di ciliegie contiene 17,7g di zuccheri, che le rendono una pessima scelta per diabetici e persone a dieta. Poiché sono un frutto FODMAP (ossia ricco di carboidrati che non possono essere digeriti o assorbiti bene), le ciliegie possono provocare gonfiore a causa della difficoltà nella digestione.

Cocco

Una tazza di cocco contiene 283 calorie, 224 delle quali derivano dal grasso. Ecco perché è uno dei frutti più grassi in circolazione.

Uva

Come per le ciliegie, è facile ritrovarsi a mangiare molta uva in una sola porzione e pensando alla suanatura di frutta, si ritiene che non possa fare male. Ma purtroppo l’uva ha alcuni effetti negativi, che includono l’aumento di peso (una tazza contiene 27g di carboidrati), problemi intestinali e attacchi allergici.